Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on lug 30, 2013 in Chiese | 0 comments

Intra: chiese e basiliche

Intra: chiese e basiliche

L’attuale basilica di San Vittore é piuttosto recente, la sua costruzione ha inizio nel 1708 e la sua struttura si sovrappose a una precedente chiesa datata XI secolo sempre dedicata a San Vittore. I lavori di costruzione della basilica durarono circa 200 anni e terminarono con la posa di una copertura in piombo, poi sostituita dall’attuale copertura in rame.

Oltre a San Vittore, vanno annoverate le chiese di Santa Marta e quella di San Fabiano. La prima, poco conosciuta, al momento sconsacrata e chiusa per restauro, é in stile barocco ed la sua costruzione risale al 1592. La chiesa di San Fabiano invece venne costruita nel 1630 quale voto al termine della peste, probabilmente sui resti della precedente chiesa di Sant’Ambrogio. Anche questa  in stile barocco, é caratterizzata da una pianta rotonda.

Si ritiene fu sempre un voto al termine di un altro periodo di peste che portò alla costruzione della chiesa di San Rocco, ubicata nella omonima piazza e dedicata ai santi Rocco e Defendente. Al suo interno é conservato un pregevole affresco del XIV secolo rappresentante la Madonna del Latte, ovvero della Vergine rappresentata a seno scoperto nell’atto di allattare il figlio.

L’altra piazza importante della città é Piazza Mazzini, sulla quale si affaccia il vecchio imbarcadero, interessante manufatto liberty oggi convertito in un ristorante vista lago, dopo la costruzione del nuovo imbarcadero.

Da visitare anche il vecchio porto, all’ingresso del quale trionfa una colonna in granito di montorfano e il Palazzo Flaim, ex Casa del Fascio.

Infine il lungolago é sicuramente una meta da non perdere, ricco di castagni, oleandri, magnolie e conifere, parte dal nuovo imbarcadero e termina nel torrente San Giovanni.

Tra i musei va segnalata la Casa del Lago, un luogo dove fare esperimenti, ascoltare racconti e visionare oggetti che hanno a che fare con il lago, con l’acqua dolce e con i suoi abitanti. Nato nel 1997, questo museo vuole essere una vera e propria casa per il lago che ci consenta di abitare il lago maggiore e in genere tutti i laghi noti.

 

Post a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>