Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on ago 27, 2013 in Chiese | 0 comments

Palazzo Flaim, Verbania

Palazzo Flaim, Verbania

Palazzo Flaim, anticamente denominato Casa del Fascio, venne costruito tra il 1932 e il 1935 su progetto di Luigi Vietti.

L’edificio é un esempio di stile architettonico razionalista. Obiettivo del fascismo era quello di promuovere le proprie idee tra il popolo e di decantare l’importanza del regime stesso. Da questo deriva la predilezione che venne sviluppata in quegli anni per edifici monumentali e scenografici.

Sorretto da un colonnato di pilotis, Palazzo Flaim venne realizzato con lo scopo di creare il grande salone che effettivamente troviamo al primo piano. Nel retropalco é privo di finestre mentre nell’altro lato un grande affresco, oggi cancellato, cantava la storia fascista. Di lato, in direzione del porto e del tram, vennero installate finestre a nastro. Al piano superiore una balconata con affaccio sul salone consentiva alla luce di entrare rendendo l’interno molto luminoso ma tuttavia evitando i riflessi. All’esterno una tribuna si sporge verso la città e il pubblico; le fa da sfondo una parete limpida rivestita da lastre in marmo di colore chiaro.

Il palazzo é tuttora oggetto di aspre critiche: alcuni lo considerano come un esempio di razionalismo italiano, importante al pari di alcune opere di Le Corbusier, altri non ne comprendono il significato e lo considerano quale una brutta opera, altri ancora lo vedono come un simbolo del fascismo e nulla più.

Post a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>